Come arredare una casa in campagna in modo eclettico

Dovendo arredare una casa di campagna non mancano le possibilità. Gli stili sono diversi, ognuno con declinazioni e interpretazioni a seconda delle regioni. Ma solitamente una casa di campagna non segue uno stile unico, è un insieme di mobili, oggetti diversi, che la rendono calda e accogliente. Un modo di arredare una casa con stile eclettico, che bada molto alle emozioni che trasmettono gli arredi, alle suggestioni che evocano. Che si rifà allo stile country, al rustico, allo shabby.

Stile country

Il country è caratterizzato dall’uso di mobili con linee semplici tipo arte povera, laccati, chiari, in tinte pastello e colori morbidi. Nelle cucine prevalgono i mobili singoli piuttosto che i componibili, le credenze di una volta, le dispense, le mensole invece dei pensili. Con accessori tipici come pentole in rame, piatti in ceramica, grandi ceste di vimini, barattoli con marmellate. Carta da parati floreale, letto in ferro battuti, vasca da bagno con i piedini e rubinetti in ottone.

Stile rustico

Il rustico impiega legno in colore naturale o mielato. Pareti con mattoni o pietre a vista, grandi travi per il soffitto o soffitto a cassettoni. Viene utilizzato molto il legno antico recuperato, ripulito e spazzolato, si rivestono le pareti con grandi assi posizionati orizzontalmente, realizzando boiserie. Solitamente le cucine sono realizzate in muratura, con mattoni a vista, e ante in legno. I mobili di fattura artigianale, meglio se vecchi e restaurati. Scale in legno, pavimenti in parquet.

idee su come arredare una casa

Stile shabby chic

Risalente agli anni ottanta è lo stile shabby chic. I mobili sono vecchi, usurati dal tempo, non propriamente pezzi d’antiquariato, ma che mostrano tutta la loro età, recuperati dalla casa della bisnonna. Rovinati dal tempo e appena ripuliti, con minimi restauri. La verniciatura soprattutto deve essere originale: non vanno ritoccati. E se non si possiede un vero mobile shabby si riproduce. Ed ecco che allora che nasce lo stile shabby: mobili decapati, dove diventa un’arte quella di farli apparire usurati. In colori chiari, danno un senso in po’ romantico un po’ soft all’ambiente. Associati a lino e pizzi della nonna.

Stile rustico chic

Ultimamente quelle che vengono chiamate contaminazioni tra stili, sono sempre più frequenti e le definizioni si sprecano.
E così è nato il rustico chic, dove alle caratteristiche degli stili citati si alternano materiali moderni, acciaio, vetro. Accessori e suppellettili con forme geometriche sobrie, cristalli contribuiscono a creare questa tendenza. Così in una cucina in legno recuperato si inseriscono elettrodomestici modernissimi, piastre in vetro cristallo. Nel bagno un piano in legno restaurato, in patina, con tutti i segni del tempo si abbina a un lavello di appoggio e a un miscelatore a cascata.
Stesso effetto si ottiene con l’inserimento di oggetti high tech, un televisore ultra piatto appoggiato sulla credenza rustica della nonna.
Divani dalle linee essenziali, dallo stile minimalista in un salone con travi a vista e parquet di castagno. Un quadro di arte contemporanea appeso su una parete di pietra. Da questi contrasti si possono ottenere effetti suggestivi.
Ma attenzione. Questo modo di arredare, con uno stile eclettico, in cui elementi diversi coabitano nello stesso ambiente, deve essere armonioso. Non deve apparire ricercato o peggio lezioso. Ogni scelta deve essere naturale, dovuta alla necessità del vivere l’ambiente. Perciò meglio evitare forzature ed eccessi.

Comments are closed.

Swiftray Theme Powered by WordPress