Love actually: l’amore davvero

Love actually – l’amore davvero – è un film del 2003, incentrato su storie differenti aventi come protagonisti diversi personaggi.
Tante storie, dunque, ma con un denominatore comune: l’amore.

Il film è stato scritto e diretto da Richard Curtis e vanta un ricco cast di attori molto amati dal pubblico: Hugh Grant, Colin Firth, Liam Neeson, Keira Knightley, Emma Thompson, Martin Freeman, Alan Rickman, Andrew Lincoln, Laura Linney e Thomas Sangster solo per fare qualche esempio.

10 storie d’amore tra loro molto diverse, 10 intrecci amorosi che hanno in comune il fatto di svolgersi contemporaneamente circa 5 settimane prima di Natale.

Trama

Love actually si articola in 10 storie ambientate in una Londra addobbata per Natale e che si svolgono in un arco di tempo che inizia 5 settimane prima di Natale e si conclude durante la notte di Natale. storie d'amore britanniche

Ogni storia ha per argomento l’amore ma con sfumature diverse: amori nascosti, amori non rivelati, l’amore del Primo Ministro inglese per la sua sbadata domestica, flirt passeggeri, un matrimonio in piena crisi, l’amore di una padre per il figlio, ecc.

Ogni storia riesce a catturare lo spettatore e a farlo riflettere su una forma d’amore differente e su quello che può ispirare tale sentimento. È questo il caso della storia del Primo ministro inglese, interpretato magistralmente da un simpaticissimo Hugh Grent, il cui amore per la maldestra domestica riesce addirittura ad ispirare un discorso celebrativo, che riceve il plauso di pubblico e della Stampa inglese.
Mentre l’amore ormai in crisi di una moglie quasi tradita commuove gli spettatori, per la dignità che la donna mantiene fino alla fine.
Fa sorridere, invece, l’amore puro di un undicenne per una compagna di scuola, e fa battere il cuore l’amore inconfessabile di Mark, (Andrew Lincoln), per Juliet, (Keira Knightley), in una scena ormai diventata cult ed emblema del film: la dichiarazione in silenzio.

Curiosità sul film:

Love Actually sanciste il debutto alla regia di Richard Curtis, già apprezzato sceneggiatore di commedie sentimentali come Notting Hill, Quattro matrimoni e un funerale e Il diario di Bridget Jones (e sequel); caratterizzati dall’avere tutti come protagonista l’attore britannico Hugh Grent.

Love actually è scritto e diretto con vivacità e riunisce un cast di stelle britanniche, che si calano mirabilmente nei ruoli che devono interpretare. Il film riesce a conquistare il pubblico già dai titoli di testa, con le note della sua “Christmas is all around”, ormai diventata una canzone immancabile nelle hit natalizie.

Love actually è ricordato soprattutto per una scena: la dichiarazione d’amore di Mark a Juliet, moglie del suo migliore amico, per mezzo di cartelli che confessano un amore celato per anni. Una romanticissima dichiarazione d’amore avente come sfondo l’atmosfera natalizia e le dolci note di Natale come accompagnamento.

Il film ha vinto due golden globes ed è stato un vero e proprio trampolino di lancio per molti attori presenti nel cast, non ancora conosciutissimi nel 2003, tra i quali Martin Freeman, o Andrew Lincoln, che adesso sono lanciatissimi sulla scena internazionale e molto conosciuti dal grande pubblico.

Comments are closed.

Swiftray Theme Powered by WordPress