Errori comuni nella tutela del marchio

Un marchio dopo essere stato registrato è fondamentale che venga tutelato attraverso una serie di azioni, questo per evitare usi impropri da parte di altri individui o da parte di un’impresa concorrente. Nonostante questo molte imprese od altri soggetti proprietari di un marchio non tutelano abbastanza il proprio brand e quindi incorrono ad alcuni rischi che in questo articolo proveremo a spiegarvi in modo chiaro.

Le conseguenze che derivano dalla mancata TUTELA della proprietà intellettuale del MARCHIO hanno effetto perlopiù sul mercato internazionale. Infatti i rischi che in cui si possono incorrere sono tra i più svariati, quando non c’è stata una preventiva tutela del brand. Proprio per questi chi intende affacciarsi sui mercati esteri senza disporre della necessaria totale, prendendo in considerazione che il Made in Italy è prestigioso a livello mondiale, significa ”invitare” i contraffattori ad impossessarsi del brand, danneggiando sia l’immagine dell’imprenditore stesso con tutti i danni commercialo che ne deriveranno in seguito. Proprio per questi motivi, quando il falsario registra il marchio a nome suo ci sono pochissime probabilità di ritornarne in possesso, in quanto non c’è alcuna dichiarazione scritta della vera provenienza del brand, ma soprattutto a causa sia degli ingenti costi legali da sostenere per un’attività di cui non si conosce l’esito, sia per alcune normative locali assai complicate.

Se lo si desidera, si può anche provare a contrattare economicamente con il ”ladro del marchio” ma sarà molto difficile perché è spinto da scopi speculativi; proprio per questo motivo, questa soluzione è un po’ difficile da compiere.

Infine, si può aspettare però che il contraffattore si ”arrenda” e voglia riconsegnare il marchio, ma soltanto dietro un’ingente somma di denaro come a titolo di un riscatto.

Oggi un marchio può essere ancor più trafugato grazie alla globalizzazione, ma grazie ai nuovi mezzi comunicativi (blog, internet, profili Facebook e Twitter) attivi con i propri consumatori, le azioni fondamentali ed importantissime da compiere per imprese e/o proprietari di marchi intellettuali sono la prevenzione adottando determinati provvedimenti per la TUTELA del proprio BRAND e monitoraggio dei diretti concorrenti. Proprio per questo, soltanto attraverso ad un’ininterrotta e continua attività di monitoraggio dei vari siti internet, blog, reti sociali e banner pubblicitari consentono di preservare eventuali futuri investimenti negli anni a seguire.

In conclusione vi ricordiamo che dopo la registrazione di un nuovo marchio, la tutela di esso è la cosa più importante per avviare una nuova attività economica, sia per prevenire eventuali abusi di cui vi abbiamo parlato, ma soprattutto per farvi conoscere sia nel territorio nazionale ed internazionale ed avere un’ottima reputazione. Solo cosi si potrà avere la certezza di non incorrere in errori derivanti dalla mancata tutela del brand.

Per qualsiasi informazione riguardante questo argomento ci si può rivolgere al sito UFFICIOBREVETTIMARCHI.IT.

 

Comments are closed.

Swiftray Theme Powered by WordPress